Gaetano Farina è il nuovo Comandante delle Frecce Tricolori

* * * * * * * * * *
CAMBIO DI COMANDO PER LE FRECCE TRICOLORI
Il Tenente Colonnello Mirco Caffelli ha ceduto
il comando del 313° Gruppo Addestramento Acrobatico
al Maggiore Gaetano Farina


Giovedì 29 novembre 2018 si è svolta, presso l’hangar
della Pattuglia Acrobatica Nazionale (PAN) “Frecce Tricolori”,
la cerimonia di avvicendamento al Comando
del 313° Gruppo Addestramento Acrobatico,
tra il Tenente Colonnello Mirco Caffelli, Comandante uscente,
e il Maggiore Gaetano Farina, Comandante subentrante.

Alla cerimonia, presieduta dal Generale di Divisione Aerea
Silvano Frigerio, Comandante delle Forze da Combattimento e
della 1ª Regione Aerea, hanno partecipato le massime autorità
civili e militari della Regione Friuli Venezia Giulia.
Come tradizione, la cerimonia a terra è stata preceduta
dal simbolico passaggio di consegne in volo; un evento che
avviene soltanto in questa occasione e che quindi rappresenta
una rarità del programma acrobatico delle Frecce Tricolori.

I due piloti, assieme al resto della formazione, hanno effettuato
una serie di evoluzioni fino ad arrivare al momento in cui
il Tenente Colonnello Caffelli si è separato dalla formazione,
lasciando i gregari al comando del Maggiore Farina,
nuovo Comandante della Pattuglia Acrobatica Nazionale.
Nelle parole del suo discorso di commiato,
il Tenente Colonnello Caffelli è riuscito a condensare
l’emozione dei numerosi anni trascorsi nelle fila
della Pattuglia Acrobatica Nazionale, iniziati nel 2008
come gregario, poi come Capoformazione e infine,
dal 2016, quale Comandante.

Nell’assumere il comando, il Maggiore Farina,
23° Comandante delle “Frecce Tricolori”,
nell’augurare ancora maggiori fortune al suo predecessore e
ringraziare i vertici della Forza Armata che hanno voluto
affidargli questo prestigioso incarico, ha voluto sottolineare
la grande professionalità degli uomini che si appresta a comandare
quale presupposto imprescindibile per l’assolvimento
della missione del 313° Gruppo Addestramento Acrobatico.

Il Generale Frigerio, nel suo intervento al termine della cerimonia,
nel riferirsi alle Frecce Tricolori, le ha definite
“una squadra coesa, come vuole essere l’intera Forza Armata,
al servizio del Paese” richiamando così il compito principale
della Pattuglia Acrobatica Nazionale.

Il 313° Gruppo Addestramento Acrobatico con sede a Rivolto,
dipende dal Comando Squadra Aerea per il tramite
del Comando Forze di Combattimento, è il Reparto
dell’Aeronautica Militare cui è stato affidato il compito
di rappresentare i valori, le competenze e la capacità
di fare squadra dell’intera Forza Armata.

Cap. Liberata D’Aniello
www.aeronautica.difesa.it


Il tour delle Frecce Tricolori e RSV in Qatar, Bahrain e Kuwait

* * * * * * * * * *
AL VIA IL TOUR IN MEDIO ORIENTE
DELLE FRECCE TRICOLORI E DEL REPARTO SPERIMENTALE VOLO

Il tour - in collaborazione con Leonardo Spa -
toccherà Qatar, Bahrain e Kuwait


La Pattuglia Acrobatica Nazionale “Frecce Tricolori” e i velivoli
T-346A ed Eurofighter F-2000A del Reparto Sperimentale Volo
dell’Aeronautica Militare saranno in Medio Oriente,
a partire dal 10 novembre, per un tour che toccherà
Qatar, Bahrain e Kuwait.

Il tour, promosso da Leonardo Spa, si pone a coronamento
di programmi di cooperazione internazionale rivolti
in particolare al settore dell’addestramento e della formazione,
che la Difesa e l’Aeronautica Militare hanno da tempo avviato
con tali Paesi.

Il primo appuntamento è fissato per domenica 11 novembre,
giorno in cui il T-346A e l’Eurofighter del RSV e le Frecce Tricolori
si esibiranno a Doha assieme agli aerei del Qatar Display Team.

Seguirà, dal 14 al 16 novembre, la partecipazione
al “Bahrain International Air Show”, in occasione del quale
la Pattuglia Acrobatica Nazionale porterà per la prima volta
l’acrobazia collettiva militare italiana in Bahrain.

Infine, domenica 18 novembre a Kuwait City, i dieci MB-339
della PAN effettueranno il loro programma acrobatico,
insieme alle presentazioni in volo
dei velivoli del Reparto Sperimentale Volo,
concludendo così ufficialmente la 58ª stagione acrobatica.

La collaborazione con la società Leonardo per la realizzazione
del tour mediorientale evidenzia la spiccata sinergia e cooperazione
tra l’Aeronautica Militare e l’industria nazionale in un’ottica
di promozione delle eccellenze italiane nel settore della Difesa
a sostegno del “Sistema Paese”, consentendo, inoltre, di rafforzare
l’immagine dell’Italia quale paese di elevata affidabilità
in termini di know how e capacità tecnologiche.

Cap. Simone Antonetti
Cap. Liberata D’Aniello
www.aeronautica.difesa.it

4 novembre, cento anni fa la fine della Grande Guerra (2018)


È stata Trieste ad ospitare il cuore delle celebrazioni per il 4 novembre,
alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella,
del Ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, e
del Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano.

In Piazza Unità d’Italia erano schierati militari
di Esercito, Marina, Aeronautica, Carabinieri e Guardia di Finanza.
Con loro 12 rappresentanze straniere, ma soprattutto tantissimi
cittadini che sventolando il Tricolore hanno reso omaggio
al Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate,
nel centenario della fine della prima guerra mondiale. […]

La manifestazione di Trieste caratterizzata da diversi momenti
dedicati alla ricostruzione di alcuni dei fatti più significativi
avvenuti cento anni fa, come la rievocazione dello sbarco nel 1918
di Bersaglieri e Carabinieri trasferiti dell’allora Regia Marina
(oggi da Nave San Marco) o la consegna del Tricolore da parte
di una delegazione di donne triestine al nuovo governatore.

In chiusura, l’Inno nazionale intonato dal trio di tenori “Il Volo”,
le 21 salve di cannone da Riva del Mandracchio
e il passaggio delle Frecce Tricolori.


Le celebrazioni hanno preso il via a Roma, in piazza Venezia.
Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella,
accompagnato oltre che dal Ministro della Difesa, Elisabetta Trenta,
dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte,
dai presidenti di Senato e Camera,
Maria Elisabetta Alberti Casellati e Roberto Fico,
e dal Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano,
ha deposto una corona d’alloro al Sacello del Milite Ignoto
all’Altare della Patria.

A tributare gli onori al Capo dello Stato, una Brigata di formazione
interforze schierata in Piazza Venezia e il canto dell’inno di Mameli.
Dopo la deposizione della corona d’alloro e il minuto di raccoglimento,
le Frecce Tricolori hanno sorvolato i Fori imperiali colorando
di verde, bianco e rosso il cielo con il tradizionale colpo d’occhio.
A volare sopra l’Altare della Patria, anche cinque elicotteri
di Esercito, Marina, Aeronautica, Carabinieri e Guardia di Finanza. […]



Diversi gli appuntamenti con le “Frecce” a fine ottobre (2018)


Fine ottobre particolarmente intenso per i piloti delle Frecce Tricolori,
protagonisti in questi ultimi giorni di incontri, conferenze, premiazioni,
passaggi televisivi e di un’importante attività addestrativa in vista
dell’imminente tour nel Medio Oriente, in Bahrain, Kuwait e Qatar.

Dal 22 ottobre, per una decina di giorni, poi sospesi a causa
dell’eccezionale ondata di maltempo che ha flagellato il Nordest,
i voli di addestramento su mare sono stati effettuati dinnanzi
alla spiaggia di Grado, a cui, peraltro, hanno assistito inizialmente
due piloti della pattuglia acrobatica cilena (Escuadrilla “Halcones”),
giunti in Italia, a Rivolto, per una visita conoscitiva finalizzata
allo scambio di esperienze e di conoscenze teoriche e pratiche
per aumentare i livelli di sicurezza operativa.
La visita ha fatto seguito a quella organizzata ai primi di ottobre,
quando il Magg. Gaetano Farina e il Cap. Mattia Bortoluzzi
furono ospitati nella Base Aérea El Bosque di Santiago del Cile
dalla formazione cilena, proprio per condividere conoscenze,
esperienze e processi di entrambi i team.




RAI3 || Buongiorno Regione || andato in onda il 22 ottobre 2018
Nel servizio di Anna Vitaliani della TGR Friuli Venezia Giulia
realizzato nella base aerea di Rivolto, casa delle Frecce Tricolori,
viene spiegato come si diventa piloti della pattuglia acrobatica
attraverso le interviste al T.Col. Mirco Caffelli (Comandante),
Magg. Gaetano Farina (Capoformazione) e Cap. Liberata D’Aniello (Responsabile PR e Speaker).




SKY SPORT || ICARUS || episodio 12 stagione 2
Le telecamere di Icarus Sky Sport alla scoperta del mondo
delle Frecce Tricolori assieme al professor Leonardo Milani,
fondatore dell’Istituto di Psicologia del Benessere e da quasi vent’anni
mental trainer proprio della Pattuglia Acrobatica Nazionale.


Barcolana 50, le Frecce Tricolori al via dell’edizione da record


Trieste, 14 ottobre 2018


Il tricolore più lungo del mondo sulla regata più grande del mondo.
Una Barcolana così non si era mai vista, per l’edizione numero 50
anche il meteo ci ha messo del suo regalando le condizioni ideali
di cielo e di vento alle 2.689 barche partecipanti.
Sotto un sole radioso e un allegro borino imbarcazioni a vela
da tutto il Mediterraneo sono state salutate dal passaggio
delle Frecce Tricolori che hanno sorvolato, a venti minuti dal via,
il golfo triestino e la città di Trieste sopra Piazza Unità d’Italia.

Dopo l’emozionante passaggio della Pattuglia Acrobatica Nazionale,
alle 10.30 il colpo di cannone, sparato dalla diga del Porto Vecchio,
ha sancito la partenza della storica regata del Cinquantenario:
la presenza della Nave scuola della Marina Militare Amerigo Vespucci,
gli oltre quattrocento eventi a terra e in mare organizzati
dalla Società Velica di Barcola e Grignano con un team di sponsor,
a partire da Assicurazioni Generali, ha attirato un numero record
di imbarcazioni, di velisti e di pubblico.

Il cronografo si è fermato su 57’ 04” e per Spirit of Portopiccolo,
la barca dei fratelli Furio e Gabriele Benussi, è stata vittoria.
Cercata, costruita, trovata. La terza consecutiva, anche se non
con lo stesso scafo; la seconda con la stessa barca, mettendo
a segno anche il primato della Barcolana più veloce di sempre.