Le Frecce Tricolori tornano in Marocco, mancavano dal 1983

27 - 30 aprile 2016
INTERNATIONAL MARRAKECH AIR SHOW
Aeroporto di Marrakech-Menara

Dopo la pioggia battente che ha contrassegnato il tradizionale
appuntamento di Rivolto (Udine) dedicato ai Club Frecce Tricolori,
tanto sole e cieli azzurri per la Pattuglia Acrobatica Nazionale che,
seguendo una lunga navigazione attraverso Francia e Spagna,
ha raggiunto il Marocco per l’International Marrakech Air Show.

Si tratta della prima trasferta estera della 56ª stagione acrobatica,
ma non di una prima assoluta per Marrakech, che già nel 1983
ebbe un saggio della bravura e della preparazione dei nostri piloti,
affermata su un velivolo da poco assegnato al Reparto
e con cui la PAN si apprestava a scrivere oltre trent’anni di successi.

Da allora tante formazioni si sono succedute a bordo del “339”
fino ai giorni nostri e al ritorno nel cielo della “città rossa”,
a distanza di 33 anni da quella che fu la prima volta in Africa.


Qui a Marrakech, le Frecce Tricolori sono state ospiti d’onore
insieme alle pattuglie acrobatiche di Spagna (Patrulla Águila),
Emirati Arabi Uniti (Al Fursan) e ai padroni di casa della
pattuglia marocchina Marche Verte, composta da sette CAP-231.

Giunto alla quinta edizione, l’International Marrakech Air Show
è la manifestazione leader nel settore aeronautico e spaziale
del continente africano. Organizzata sotto l’Alto Patronato
di Sua Maestà il Re Mohammed VI e con il sostegno
delle Forze Armate Reali Marocchine, ha visto la partecipazione
di oltre 150 espositori e 50 delegazioni estere civili e militari.
Dalla Boeing alla Lockheed Martin, da Finmeccanica a Embraer,
da Harris a Bombardier. Ricco anche il programma delle conferenze,
B2B meetings e workshops, dedicati allo sviluppo del trasporto aereo,
all’istruzione, alla difesa e alla sicurezza.



✈ ✈ ✈ ✈ ✈ ✈ ✈ ✈ ✈ ✈
FRECCE TRICOLORI E PATRULLA ÁGUILA RIENTRANO INSIEME
Nel segno dell’amicizia che lega i piloti delle pattuglie acrobatiche,
durante il volo di rientro dal Marocco di domenica 1° maggio 2016,
la Patrulla Águila ha “scortato” le Frecce Tricolori sino
alla base aerea di San Javier (Spagna), sede del team spagnolo,
dove la PAN si è schierata per una sosta tecnica.
Dopo aver rifornito i velivoli e saziato l’appetito, il rientro
è poi proseguito con uno scalo anche ad Alghero (Sassari).

Nessun commento:

Posta un commento