2016, il pilota azzanese Savani per le “nuove” Frecce Tricolori

Le “nuove” Frecce Tricolori ingaggiano un altro friulano
È Emanuele Savani, il terzo pordenonese
della squadra con Semproniel e Vit.
La presentazione del gruppo nella base di Rivolto.
A maggio l’esordio ufficiale
(Messaggero Veneto - www.messaggeroveneto.it - articolo)

2016, un altro anno in compagnia delle Frecce Tricolori
Presentato il poster e la formazione della PAN.
Ribadito il legame della Pattuglia acrobatica con il territorio
(Il Friuli - www.ilfriuli.it - articolo)

* * * * * * * * * *
PAN: presentazione Poster e Formazione 2016
Nel corso dell’evento le Frecce Tricolori sono state nominate
Testimonial dal Presidente UNICEF Italia
per l’opera in favore dei bambini


Martedì 22 dicembre, presso lo storico hangar
delle Frecce Tricolori, si è svolta la tradizionale
presentazione del Poster e della Formazione 2016
della Pattuglia Acrobatica Nazionale.
  
Ospiti dell’evento, presieduto dal Capo di Stato Maggiore
dell’Aeronautica Militare Gen. S.A. Pasquale Preziosa,
il Vice Presidente della Regione FVG Dott. Sergio Bolzonello,
il Presidente UNICEF Italia Dott. Giacomo Guerrera,
il Comandante Forze da Combattimento (CFC)
Gen. B.A. Claudio Gabellini, autorità civili e militari
unitamente alla sempre affezionata rappresentanza
dei Club Frecce Tricolori.

Il T.Col. Jan Slangen, Comandante del 313° Gruppo A.A.,
dopo aver ripercorso l’entusiasmante stagione appena trascorsa
contraddistinta dallo straordinario successo del 55° anniversario
e dall’impegnativa trasferta negli Emirati Arabi Uniti,
ha riassunto le numerose attività svolte nel 2015
dalla Pattuglia Acrobatica Nazionale.

Momento culmine della serata è stata la presentazione
della Formazione 2016 della Pattuglia Acrobatica Nazionale:
anche quest’anno rimane confermata
la posizione del Capoformazione, affidata al Magg. Mirco Caffelli,
così come resta immutato il Leader della Seconda Sezione,
Pony 6, Cap. Mattia Bortoluzzi.

Confermata anche la posizione Pony 10,
il Solista delle Frecce Tricolori, del Cap. Filippo Barbero
alla sua seconda stagione con questo ruolo.

Numerosi, invece, i cambi di posizione per i gregari
della compagine acrobatica, che vedrà tra l’altro
un nuovo inserimento: il Cap. Emanuele Savani,
pilota di AMX proveniente dal 132° Gruppo
del 51° Stormo di Istrana che volerà con il numero 8,
al suo esordio il prossimo mese di maggio.

Il Cap. Vigilio Gheser, giunto al termine
della sua permanenza alle Frecce Tricolori,
si occuperà dell’addestramento acrobatico
di questa nuova formazione,
supervisionando le complesse fasi
che porteranno la Pattuglia Acrobatica Nazionale
ad essere pronta per l’inizio della 56ª stagione acrobatica.

Questa la Formazione 2016 al completo:
Pony 0 T.Col. Jan Slangen
Pony 1 Magg. Mirco Caffelli
Pony 2 Cap. Gaetano Farina
Pony 3 Cap. Giulio Zanlungo
Pony 4 Cap. Massimiliano Salvatore
Pony 5 Cap. Stefano Vit
Pony 6 Cap. Mattia Bortoluzzi
Pony 7 Cap. Luca Galli
Pony 8 Cap. Emanuele Savani
Pony 9 Cap. Pierangelo Semproniel
Pony 10 Cap. Filippo Barbero
Pony 11 Cap. Vigilio Gheser

A seguire, il T.Col. Slangen ha presentato il Poster 2016;
poster carico di significati che ritrae il suggestivo sorvolo
dello scorso 4 novembre sul Quirinale, nel giorno in cui
il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella
ha reso omaggio all’opera “Angeli degli Eroi”,
realizzata dall’artista Flavio Fanelli in memoria
di tutti i caduti in missione di pace dal dopoguerra.

Il Vice Presidente della Regione FVG Sergio Bolzonello
nel prendere la parola ha sottolineato come le Frecce Tricolori
costituiscano “un’eccellenza su cui si fonda l’immagine e il successo del territorio del Friuli Venezia Giulia.

Il Poster 2016 della Pattuglia Acrobatica Nazionale,
con la presenza del logo UNICEF, rappresenta simbolicamente
la sinergia in atto tra l’Aeronautica Militare e l’UNICEF Italia;
sinergia suggellata dalla consegna da parte del Gen. Preziosa
di un assegno dell’importo di €55.000 relativo ai fondi raccolti
durante il 55° anniversario, gli scorsi 5 e 6 settembre 2015
nonché dalla nomina delle Frecce Tricolori
quali “Testimonial UNICEF” per il contributo in favore
dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e l’attenzione ai bambini in pericolo in ogni parte del mondo”.

Siamo grati alla Pattuglia Acrobatica Nazionale e a tutta l’Aeronautica Militare per la quotidiana opera in favore dei bisognosi” ha proseguito il Presidente Guerrera.

A concludere l’evento il Capo di Stato Maggiore dell’A.M.
Gen. Preziosa che nel ringraziare l’UNICEF per aver scelto
la Pattuglia Acrobatica Nazionale quale Testimonial,
ha evidenziato come proprio le Frecce Tricolori rappresentino
la sintesi in volo dei valori dell’Aeronautica Militare
impegnata in Italia e all’estero per garantire la stabilità e la sicurezza in favore delle nuove generazioni”.
www.aeronautica.difesa.it


* * * * * * * * * *
DA BIMBO SOGNAVA DI VOLARE, ORA EMANUELE
SFRECCIA TRA LE NUVOLE CON LE FRECCE TRICOLORI
di Mirella Piccin

È una storia di cielo, passione e coraggio quella dell’azzanese, il capitano Emanuele Savani, 32 anni, azzanese, il nuovo pilota della formazione delle Frecce Tricolori che volerà nei cieli di tutto il mondo.

Ricoprirà la posizione di Pony 8, il terzo pordenonese nella PAN, insieme a Pierangelo Semproniel e Stefano Vit. La formazione 2016 è stata presentata l’altra sera alla base di Rivolto dal comandante Jan Slangen in un’atmosfera familiare e semplice, ma di grande effetto. Presente la famiglia al completo, la mamma Luciana a cui brillavano gli occhi, nonna Cecilia, il fratello Alberto con la compagna, le sorelle Barbara e Ilaria con i figli e i mariti e la fidanzata di Emanuele, Cristina.

Nato a Pordenone il 2 giugno del 1983, è appassionato del volo fin da bambino e la passione ha continuato a crescere con gli anni. In seguito ha frequentato l’Istituto Tecnico Aeronautico «Malignani» di Udine. Nel 2003 entra in Accademia Aeronautica con il Corso Drago V e consegue con Lode la Laurea Magistrale in Scienze Aeronautiche all’Università Federico II di Napoli. Al termine dell’Accademia viene inviato alla scuola di volo del 70° Stormo di Latina per poi transitare a quella del 61° Stormo di Lecce, dove si brevetta pilota militare nel 2009. Assegnato su velivolo AMX, supera con successo nel 2010 il corso pre -operativo e l’anno successivo quello di conversione operativa. A marzo 2012, approda al 132º Gruppo del 51º Stormo di Istrana, conseguendo tutte le qualifiche necessarie all’impiego in missioni nazionali ed operazioni fuori area. Ad oggi Savani ha all’attivo oltre 1100 ore di volo ed è qualificato su velivoli: SF-260 AM/EA, Twin Astir, MB339 A/CD/PAN, AMX-T e AMX. A maggio 2016 ci sarà l’esordio ufficiale come terzo gregario destro e la sua manovra peculiare sarà il «ventaglio» con rotazione a destra.

Quello che contraddistingue l’azzanese Savani è la costanza, la disciplina, e una dose di umiltà, qualità che contraddistinguono gli uomini e le donne delle Frecce Tricolori. La disciplina militare non gli è pesata, ricorda con piacere l’Accademia ed il forte legame che si crea con i colleghi e lo spirito di corpo. Per la comunità azzanese avere per la prima volta un pilota nelle Frecce Tricolori «è un privilegio, un onore». Il sindaco Marco Putto ha sottolineato: «L’amministrazione comunale è orgogliosa per questo importante risultato, che testimonia che con la tenacia e la grinta si possono raggiungere importanti traguardi. Bravo Emanuele, siamo orgogliosi di te». Ma quali doti deve avere un pilota delle Frecce Tricolori? «Sicuramente la qualità più importante è la determinazione - afferma Emanuele - e la voglia di migliorarsi sempre».

Nessun commento:

Posta un commento