I piloti coneglianesi delle Frecce Tricolori alla festa del Club

Due coneglianesi piloti delle Frecce Tricolori in Municipio per la festa dei 20 anni. Domenica 22 marzo il Col. Pil. Corrado Salvi, Comandante della Pattuglia Acrobatica Nazionale 1980-1982, ed il Ten. Pil. Giulio Zanlungo, attuale 3° Gregario destro (Pony 8) saranno gli ospiti d’onore della cerimonia del 20° anniversario dalla fondazione del Club 40 delle Frecce Tricolori di Conegliano.

«L’attività principale del Club è quella di diffondere la passione per il volo e principalmente per la nostra pattuglia acrobatica - spiega il presidente, Livio Bosi - avere a Conegliano due coneglianesi che hanno portato il nome della città del Cima nel mondo è un grande onore e privilegio».

I festeggiamenti avranno inizio alle ore 9:00 con un tour guidato alla città. Entreranno nel vivo alle ore 11:30, grazie al concerto che si terrà sotto la Loggia del Municipio, del “Air Orchestra” (Allievi Istituti musicali riuniti), che allieterà la cittadinanza. Fronte all’orchestra in piazza Cima potranno essere ammirati i modelli dei due aerei simbolo della pattuglia acrobatica: G-91 e MB339. A seguire, in sala giunta, il Sindaco Floriano Zambon consegnerà ai due piloti delle Frecce Tricolori, nati a Conegliano, una targa per aver dato lustro alla Città con la loro attività.

Il Col. Pil. Corrado Salvi, nato a Conegliano il 27 luglio 1940, forte delle sue 9.000 ore di volo su 26 tipi di velivoli tra i quali F-104, G-91, MB339, è stato Comandante della PAN (1980-1982). È ricordato anche per aver gestito la transizione tra il velivolo G-91 e l’MB339, attuale velivolo delle Frecce Tricolori. Ha svolto diversi ed importanti incarichi nell’ambito dell’Aeronautica Militare.
Il Ten. Pil. Giulio Zanlungo, nato a Conegliano il 14 aprile 1983, è il giovane del gruppo. Approdato nell’anno 2013 alla PAN, è entrato in formazione nel 2014 come 3° Gregario destro (Pony 8). Ha al suo attivo oltre 1.200 ore di volo su velivoli AMX e MB339.

La manifestazione si concluderà con un brindisi (Vin d’Honneur) sotto la Loggia e successivo pranzo al ristorante Ca’ del Poggio.
www.oggitreviso.it


Per maggiori informazioni consulta la pagina Facebook
Foto di Vito Zigiotto

Nessun commento:

Posta un commento