Frecce Tricolori e Stelle Bianconere pro Stefano Marangone

Mercoledì 21 maggio si terrà presso il campo sportivo di Mortegliano, a pochi chilometri da Udine, il quarto derby di beneficenza pro Stefano Marangone, l’ex calciatore friulano malato di SLA e attivista insieme alla moglie Paola per i diritti di tutti i disabili gravi e gravissimi d’Italia. Fischio d’inizio alle ore 19.00.

Quest’anno cambierà la formula con una straordinaria novità, nuovi ospiti e giocatori più un gradito ritorno. La novità più grande è che gli avversari delle sempre presenti Stelle Bianconere saranno non più le Glorie Alabardate, che ricordiamo e ringraziamo con affetto per le passate presenze, ma una rappresentanza delle Frecce Tricolori, il 313° Gruppo Addestramento Acrobatico dell’Aeronautica Militare che ha sede proprio sull’aeroporto di Rivolto (UD) qui in Friuli Venezia Giulia; una possibilità a seguito della emozionante visita di Stefano e Paola presso la base di Rivolto lo scorso 3 marzo, durante la quale è stata confermata proprio la partecipazione di Piloti e Sottufficiali a questo importante evento di beneficenza.

Il gradito ritorno, logistico, é la sede della partita, la stessa del primo derby nel 2011, quello che vide presentarsi in pubblico Stefano per la prima volta dopo otto anni di SLA e volontario isolamento. Mortegliano fu l’ultimo paese in cui Stefano giocò a calcio e gli amici dirigenti del Lavarian Mortean sono poi sempre stati vicini e presenti all’iniziativa anche quando l’abbiamo portata a Monfalcone (GO) e Tamai (PN).

A pochi secondi dalla fine della partita dello scorso anno ci è stata manifestata la disponibilità e il piacere di ri-ospitare l’evento e sono bastate poi poche parole per consolidare l’intenzione.
Ma i graditi ritorni e le novità non finiscono qui perché, compatibilmente agli impegni post stagionali di club e nazionali saranno molte le Stelle di ritorno e gli ospiti ‘nuovi’ che andremo a
confermare nelle prossime settimane.
Tra le Stelle Bianconere dirette dal carissimo mister Massimo Giacomini abbiamo le conferme, compatibilmente agli impegni, del ct azzurro Valerio Bertotto e di Paolo Poggi, del ritorno di Alessandro Calori, capitano e trascinatore del primo derby, dello ‘zoccolo duro’ Cinello, De Agostini, Miano, Marino, Louhenapessy, Pellegrini, Lugnan, Orlando, Brunner, Marcon, Leonarduzzi, Dominissini, Trombetta, Furlani. Confidiamo poi nei ritorni di lusso di Pizarro e Felipe, salvo mondiali o tournèe post stagionali e delle new entry di prestigio: Pierino Fanna, Johan Walem e Abel Balbo, campioni indimenticabili e indimenticati.

Non impegni di calcio bensì artistico-editoriali sono quelli che al momento tengono in sospeso due ‘rinforzi’ per la squadra delle Frecce Tricolori, il cantante Marco Masini, membro anche della Nazionale Cantanti, amico del nostro confermato ‘speaker’ Alessandro Pomarè, e del poliedrico Gianfelice Facchetti, scrittore, regista e attore molto impegnato nel sociale, amico personale di Stefano e Paola e già sostenitore del Comitato 16 Novembre del quale i coniugi Marangone sono gli unici friulani facenti parte e che lo scorso novembre, con la loro coraggiosa azione di sciopero della fame e protesta, ottenne il ripristino del fondo di 350 milioni di euro a favore di tutti i disabili gravi e gravissimi d’Italia.

A completare il carnet di stelle sensibili all’iniziativa ci saranno, salvo impegni, anche il centauro pluri-campione Edi Orioli e il giornalista beniamino di ogni sportivo che si rispetti, che già ci onorò della sua presenza nel 2012, Bruno Pizzul.

Al termine della partita, come consuetudine, si terrá un’asta delle maglie da gioco e dei tanti cimeli originali e autografati donati da campioni come Samir Handanovic, Dusan Basta e Gokhan Inler. Oltre a quelli degli stessi Felipe e Pizarro. Il ricavato della serata andrà direttamente a Stefano e Paola Marangone per la copertura degli ingenti costi di assistenza sanitaria a cui sono costretti da oltre un decennio. Per loro desiderio parte del ricavato verrà devoluto al Comitato 16 Novembre.

Nessun commento:

Posta un commento